2021-01-04 Btp 15 anni grande successo

Gennaio 6, 2021 - Tempo di lettura: 2 minuti

E chi l'ha detto che l'Italia è in crisi e lo stato italiano prossimo al default? Grande successo per l'emissione Btp 15 anni del 04 gennaio 2021, rendimento 0,992% al lordo delle tasse.

Lo stato italiano offre 10 (dieci) miliardi e la domanda risponde per ... 105 (centocinque): dieci volte tanto!

btp-15-anni-emissione-4-gennaio-2021-ancora-grande-successo

Sempre le stesse fonti indefinite dicono che gli acquisti provengono in maggior parte da fondi ed enti di investimento stranieri in Europa. Ci si domanderà perché questi soggetti non investano nei ben più sicuri titoli tedeschi: forse perché rende appena -0.567 (col segno meno davanti).

Non mancano i commenti politici come quello del Fatto Quotidiano: vista questa enorme reperibilità di capitali tramite il nostro comune strumento Btp, per quale ragione bisogna aderire al tanto discusso fondo Mes?

La domanda non è infondata. Forse l'osservazione banale è che quando stai in un consesso europeo ci sono delle regole non scritte, implicite. Se viene portato avanti un progetto Mes o quale altro che sia, non sta bene dire "io no perché ci ho di meglio in casa". Anche perché al prossimo giro in cui c'è da chiedere/prendere qualcosa allora l'Europa te la potrebbe far pagare con le famose "condizionalità".

E c'è una (più o meno felice) certezza con cui possiamo affrontare i prossimi anni o forse la vita umana intera. Fin quando i grandi investitori europei comprano così tanta parte del debito italiano, stiamo certi che lo stato Italia non fallirà: essi faranno di tutto per influenzare le scelte di politica in modo da tutelare sia il flusso di interessi negli anni, sia il ritorno dei capitali a scadenza. In queste condizioni, l'Italia è vincolata in Ue e nell'euro.

Comunicati stampa del Mef