Agenti e rappresentanti: quali prospettive?

Ottobre 5, 2020 - Tempo di lettura: 2 minuti

Sempre di meno, più vecchi, più poveri, senza prospettive. I bancari? Anche ma non solo. E' uscita una ricerca su agenti e rappresentanti di commercio.

In 6 anni il numero dei lavoratori si riduce di 50mila unità e l'età media aumenta: i giovani se ne vanno e i più attempati rimangono (forse per non saper dove andare, forse per tirare la volata della pensione?).

Internet è la causa, nello specifico si parla di "showrooming": i clienti vanno a negozio fisico a guardare, poi comprano online.

Risparmiamo la tiritera per cui il lavoro cambia e il lavoratore-agente deve cambiare, innovarsi, usare internet al posto dell'auto, relazionarsi coi social invece che faccia a faccia, e simili ovvietà.

Il fatto è che agenti e rappresentanti guadagnano a provvigione sulle vendite in negozio fisico, mentre per le vendite online la provvigione non c'è (o è riconosciuta in una piccola minoranza di casi).

Come fare? Quando sei di fronte all'ineluttabile, le idee le provi tutte, anche quelle impraticabili, quelle che non verranno mai accettate.

Proposta 1: se vendi online su un territorio-zona assegnato all'agente, l'agente riscuote le provvigioni lo stesso.

Proposta 2: web tax per i negozi online perché così ritornano in competizione con i meno efficienti negozi fisici.

Tutti i dettagli nella ricerca commissionata da Fnaarc sindacato di settore.

FNAARC Indagine su agenti di commercio 2020


Banca Ifis Npl Neeting 2020

Ottobre 5, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Npl Meeting 2020

Ci sono aziende che non amano comunicare perché socialmente poco simpatiche. Banca Ifis invece no, loro addirittura organizzano NPL Meeting evento annuale sulla situazione del mercato NPL. Ovvero: come procede il mercato e l'attività di recupero crediti.

Ebbene sembrava ci fosse riduzione perché negli anni trascorsi le banche avevano venduto gran parte dei loro crediti deteriorati, e invece a oggi 2020 ci sono nuove prospettive di crescita: causa covid.

Npl Meeting produce il report "Market Watch". Ecco alcune pagine-slide.

2020 Npl Market Watch: stock

2020 Npl Market Watch: chi vende, chi compra

2020 Npl Market Watch: prezzo


Npl market riparte grazie al covid

Ottobre 1, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Si pensava che il mercato dei crediti deteriorati fosse in riduzione e invece ora si ricomincia.

Stralci presi da una ricerca PWC:

I volumi lordi di NPE (non performing exposure, crediti che non vengono pagati, da mandare a recupero) si sono ridotti di oltre la metà, da €341mld nel 2015 ad €135mld a fine 2019. Nonostante ciò, l’attuale pandemia avrà sicuramente un impatto significativo su questo trend: il mercato si aspetta tra i €60mld - €100mld di nuovi inflow di NPE nei prossimi 18 mesi.

Gli UtP (crediti unlikely to pay, step procedurale antecedente rispetto alla classificazione NPE), che ammontavano a oltre 60 miliardi (di cui l’82% è concentrato nelle prime 10 banche) prima della crisi da Covid-19 [...] saranno l’asset class più colpita dalla pandemia: decine di migliaia di piccole/medie imprese e ditte familiari saranno a rischio

Il 2020 dovrebbe registrare transazioni dai €30mld ai €35mld considerando i deal completati ed annunciati.

Le banche dovranno essere pronte a gestire meglio questo fenomeno per contribuire al sostegno delle imprese meritevoli.

Buona fortuna, Italia!

PwC Report NPL giugno 2020


Banche e innovazione che manca

Agosto 6, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Le banche hanno bisogno di innovazione? Certo!

Le banche come cercano l'innovazione? Tipicamente con progetti di consulenza da grandi società tipo McKinsey Bain Cuneo Oliver Wyman Accenture (prima che diventasse un outsourcer).

I progetti condotti da questi consulenti sono tipicamente stratosferici in base a principi "think big" "wide horizon" "anticipate the future". Spesso creano la classica montagna che produce il topolino. L'efficacia dei progetti magari la vedi nel lungo periodo, nell'immediato si vedono benissimo le fatture per i loro servizi.

Talvolta viene da chiedersi: siete buoni per le idee che avete, o per la vostra fama e influenza? E le idee non le potrebbe sviluppare qualcun altro newcomer, magari più fresco e svincolato da determinate logiche di sistema-industria (come dicono gli esperti di creatività, essere nuovi e svincolati è utile per produrre idee veramente innovative).

Che cosa pensare di questo ragazzo trentenne che si permette di produrre idee interessanti riguardo PSD2?


Mps mutuo prima casa 1 per cento

Giugno 18, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Tanta deflazione passò che alla fine, incredibilmente, i mutui sono andati a circa 1% tasso finito.

Ebbene sì con il recente nuovo listino MPS (giugno 2020):

tasso base sottozero o prossimo allo zero
+ 
spread ragionevole
= 
tasso finito intorno a 1% se non inferiore!

Una bella notizia per chi necessita di prima casa da comprare e/o ristrutturare.

E altre due buone notizie:

  1. vale anche per la surroga
  2. applicabile anche per immobili oggetto di donazione (fino a poco tempo fa non si poteva)

Mps con questa offerta ci batte dentro davvero. In immagine l'offerta presa a giugno 2020 dal sito internet della banca

Mutuo MPS Mio prima casa giugno 2020


Btp giugno 2020 soldi in abbondanza

Giugno 3, 2020 - Tempo di lettura: 2 minuti

In Italia non c'è soldi. Lo stato italiano non è credibile (rating Fitch BBB- ribassato a fine aprile). Lo stato non riuscirà a rifinanziare il debito a scadenza e ci saranno problemi di cassa per pagare le spese. I grandi investitori e i capitali stranieri stanno alla larga dai titoli italiani.

TUTTE SCIOCCHEZZE le recenti aste btp dicono il contrario.

Due settimane fa maggio 2020 fa lo stato vende il "BTP Italia" e raccoglie 22 miliardi cifra record per la tipologia di titolo un poco particolare.

Due giorni fa giugno 2020 emissione del btp decennale ... col botto: richieste per 108 uno-zero-otto miliardi e vendita effettiva per 14 miliardi (non era necessario vendere di più).

Curioso osservare come su tante news si collega questo successo alla rinnovata fiducia dei risparmiatori italiani nel proprio paese-stato: al contrario, nel comunicato stampa del ministero economia e finanze c'è scritto che gli investitori sono 490 quattrocentonovanta quindi solo grandissimi operatori. Per tre quarti sono acquirenti stranieri che evidentemente in Italia cercano il premio-spread rispetto ad analoghi investimenti fatti nei propri paesi. E pensare che tuttu questo accade proprio mentre Fitch ribassa il rating dello stato italiano!

Dall'estero ci amano - e faranno di tutto per mantenerci nelle condizioni di essere amati così tanto!

Comunicato stampa 121 Risultati emissione btp 10 anni (giugno 2020) Comunicato stampa 121

Comunicato stampa 122 Dettagli del collocamento btp 10 anni Comunicato stampa 122