Draghi: idee per il sostegno all'economia

Febbraio 14, 2021 - Tempo di lettura: 3 minuti

Draghi idee programmatiche articolo Financial times 25/03/2020

Che idee ha il Mario Draghi neo capo governo? Si pensa al noto discorso meeting CL agosto 2020. Ma c'è un precedente significativo il 25 marzo 2020 un articolo su Financial Times.

E' in inglese stile "da-italiano-con-google-translate". L'idea di fondo: "più debito pubblico per sostenere il sistema economico". Se le parole hanno un senso proprio, l'articolo dice che lo stato dovrebbe fare debito per sostenere le imprese (e i posti di lavoro) con compensazioni delle perdite causate dallo shutdown coronavirus.

Either governments compensate borrowers for their expenses, or those borrowers will fail and the guarantee will be made good by the government. If moral hazard can be contained, the former is better for the economy. The second route is likely to be less costly for the budget. Both cases will lead to governments absorbing a large share of the income loss caused by the shutdown, if jobs and capacity are to be protected.

Le ipotesi sono due: o i governi compensano direttamente le spese di chi si indebita, oppure compenseranno le garanzie degli insolventi. Tra le due, sempre che si possa contenere il rischio morale, la prima ipotesi è migliore per l’economia, mentre la seconda sarà probabilmente meno onerosa per i bilanci. Entrambe i casi porteranno i governi ad assorbire una larga parte della perdita di reddito causata dallo shutdown, se i posti di lavoro e la capacità produttiva sono da proteggere.

In pratica il Nostro dice che il debito PUBBLICO (il cui costo è pagato da tutti i cittadini) deve compensare le perdite degli insolventi che nel contesto specifico sono le imprese, la cui proprietà è PRIVATA. Questo perché le imprese creano posti di lavoro, se no c'è disoccupazione.

Si guardi bene la parola "compensate" (compensare) che significa "dare i soldi che altrimenti si sarebbero tratti dalle attività ordinarie". Come dire: hai perso una parte delle entrate causa shutdown, quel che hai perso te lo da lo stato.

Si dirà giustamente che senza sostegno avviene il collasso del sistema economico. E' vero il sostegno è necessario e doveroso, ma bisogna proprio regalare questi soldi alle imprese e indirettamente ai loro proprietari-azionisti? Lo stato non potrebbe fare debito per erogare fondi alle imprese in cambio di qualcosa, per es. una quota della proprietà oppure una nuova tipologia di obbligazioni aziendali tipo covid (scadenza lunga tassi minimi cedola condizionata alle performance aziendali).

In queste condizioni si capisce bene che il ministero più importante non è più chi i soldi li procura (Mef) bensì chi i soldi li spende sotto forma di fondi per le imprese: GIORGETTI!!!

https://www.ft.com/content/c6d2de3a-6ec5-11ea-89df-41bea055720b


Debito pubblico un orizzonte infinito

Gennaio 11, 2021 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Debito pubblico: la scoperta dell'acqua calda deve certificarla un economista tedesco, se no in Germania non ci credono.

  1. il debito contratto non verrà mai rimborsato, a scadenza sarà sempre sostituito con nuovo debito
  2. il limite dell'indebitamento è la capacità del sistema paese di pagare non il capitale, bensì gli interessi
  3. per effetto della deflazione tassi in picchiata addirittura sotto zero: è più facile pagare gli interessi, quindi gli stati possono fare più debito, possono sostenere più interessi
  4. in Italia si è passati (in soldoni) da emissioni btp a quasi il 4% di pochi anni fa al tasso dell'1% (recente emissione inizio 2021 btp 15 anni); la spesa per interessi si è già ridotta a 50 miliardi rispetto agli 80 di qualche anno fa
  5. il gioco regge finché i tassi sono bassi, un rialzo anche minimo metterebbe in difficoltà la capacità di ripagare la spesa interessi
  6. pertanto è plausibile che tutti (stati, investitori, sistema economico) abbiano interesse a mantenere i tassi bassi e in ribasso

E pertanto è plausibile pensare che:

la deflazione ci accompagnerà per il resto della nostra povera esistenza.

Leggi l'articolo: La Germania inizia a cambiare opinione sul debito?


2021-01-04 Btp 15 anni grande successo

Gennaio 6, 2021 - Tempo di lettura: 2 minuti

E chi l'ha detto che l'Italia è in crisi e lo stato italiano prossimo al default? Grande successo per l'emissione Btp 15 anni del 04 gennaio 2021, rendimento 0,992% al lordo delle tasse.

Lo stato italiano offre 10 (dieci) miliardi e la domanda risponde per ... 105 (centocinque): dieci volte tanto!

btp-15-anni-emissione-4-gennaio-2021-ancora-grande-successo

Sempre le stesse fonti indefinite dicono che gli acquisti provengono in maggior parte da fondi ed enti di investimento stranieri in Europa. Ci si domanderà perché questi soggetti non investano nei ben più sicuri titoli tedeschi: forse perché rende appena -0.567 (col segno meno davanti).

Non mancano i commenti politici come quello del Fatto Quotidiano: vista questa enorme reperibilità di capitali tramite il nostro comune strumento Btp, per quale ragione bisogna aderire al tanto discusso fondo Mes?

La domanda non è infondata. Forse l'osservazione banale è che quando stai in un consesso europeo ci sono delle regole non scritte, implicite. Se viene portato avanti un progetto Mes o quale altro che sia, non sta bene dire "io no perché ci ho di meglio in casa". Anche perché al prossimo giro in cui c'è da chiedere/prendere qualcosa allora l'Europa te la potrebbe far pagare con le famose "condizionalità".

E c'è una (più o meno felice) certezza con cui possiamo affrontare i prossimi anni o forse la vita umana intera. Fin quando i grandi investitori europei comprano così tanta parte del debito italiano, stiamo certi che lo stato Italia non fallirà: essi faranno di tutto per influenzare le scelte di politica in modo da tutelare sia il flusso di interessi negli anni, sia il ritorno dei capitali a scadenza. In queste condizioni, l'Italia è vincolata in Ue e nell'euro.

Comunicati stampa del Mef


Bad bank europea e remissione del debito

Aprile 28, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Per ora sono chiacchiere, ma già parlarne è qualcosa, piano piano ci si arriva.

Bad bank a livello europeo (altro che l'italiana AMCO).

Remissione di debiti da parte della BCE.

Cifre stratosferiche a centinaia di miliardi.

https://quifinanza.it/soldi/rivoluzione-bce-spunta-idea-bad-bank-e-cancellazione-debito/373667


Bad bank europea e remissione del debito

Aprile 25, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Per ora sono chiacchiere, ma già parlarne è qualcosa, piano piano ci si arriva.

Bad bank a livello europeo (altro che l'italiana AMCO).

Remissione di debiti da parte della BCE.

Cifre stratosferiche a centinaia di miliardi.

https://quifinanza.it/soldi/rivoluzione-bce-spunta-idea-bad-bank-e-cancellazione-debito/373667