Investimenti diretti esteri in Europa - Germania

Maggio 6, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Una delle solite cartine Limes con i dati degli investimenti "paese che investe / paese che riceve". L'articolo è fuori contesto rispetto alla cartina, non ci incastra quasi nulla.

Dati 2016 ad oggi bisognerebbe rivederli, già prima di coronavirus export Germania rallentava.

Comunque sia la disparità delle misure è tanto grande da confermare il megatrend che si sapeva tutti: l'area Germania è dove vanno a finire i soldi del mondo.

Impressionante il livello di investimenti diretti in Germania da Olanda e Lussemburgo che svolgono il ruolo di paesi di transito legale per capitali prodotti altrove.

Le aree in giallo sono quelle affini alla natura produttiva dell'area centrale arancione: Nord Italia e Catalogna, oggetto di tentativi più o meno giusti di separazione statale. Potrebbero comunque essere dello stesso stato ed avere autonomia differenziata per integrarli alla Germania.

Il resto del mondo è colonia economica, e c'è chi dice no e si leva di torno: #brexit

https://www.limesonline.com/economia-germania-italia-unione-europea-coronavirus/117949

Pseudo impero Germania - Limes - Laura Canali

ingrandisci immagine