Banca Ifis Npl Neeting 2020

Ottobre 5, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Npl Meeting 2020

Ci sono aziende che non amano comunicare perché socialmente poco simpatiche. Banca Ifis invece no, loro addirittura organizzano NPL Meeting evento annuale sulla situazione del mercato NPL. Ovvero: come procede il mercato e l'attività di recupero crediti.

Ebbene sembrava ci fosse riduzione perché negli anni trascorsi le banche avevano venduto gran parte dei loro crediti deteriorati, e invece a oggi 2020 ci sono nuove prospettive di crescita: causa covid.

Npl Meeting produce il report "Market Watch". Ecco alcune pagine-slide.

2020 Npl Market Watch: stock

2020 Npl Market Watch: chi vende, chi compra

2020 Npl Market Watch: prezzo


Npl market riparte grazie al covid

Ottobre 1, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Si pensava che il mercato dei crediti deteriorati fosse in riduzione e invece ora si ricomincia.

Stralci presi da una ricerca PWC:

I volumi lordi di NPE (non performing exposure, crediti che non vengono pagati, da mandare a recupero) si sono ridotti di oltre la metà, da €341mld nel 2015 ad €135mld a fine 2019. Nonostante ciò, l’attuale pandemia avrà sicuramente un impatto significativo su questo trend: il mercato si aspetta tra i €60mld - €100mld di nuovi inflow di NPE nei prossimi 18 mesi.

Gli UtP (crediti unlikely to pay, step procedurale antecedente rispetto alla classificazione NPE), che ammontavano a oltre 60 miliardi (di cui l’82% è concentrato nelle prime 10 banche) prima della crisi da Covid-19 [...] saranno l’asset class più colpita dalla pandemia: decine di migliaia di piccole/medie imprese e ditte familiari saranno a rischio

Il 2020 dovrebbe registrare transazioni dai €30mld ai €35mld considerando i deal completati ed annunciati.

Le banche dovranno essere pronte a gestire meglio questo fenomeno per contribuire al sostegno delle imprese meritevoli.

Buona fortuna, Italia!

PwC Report NPL giugno 2020


AMCO bad bank nazionale italiana

Maggio 21, 2020 - Tempo di lettura: 2 minuti

AMCO creiamo valore slogan

Tutti sanno che le banche sono afflitte da npl prestiti che non sono onorati e che in parte andranno perduti. Un grave problema dell'economia e dei bilanci banche.

Qualche tempo fa una delle più grandi cessioni di crediti l’aveva fatta Mps che si era vista riconoscere meno che il trenta percento del nominale: una miseria!

Questo non può essere il prezzo per sempre, è troppo basso. Una volta può andar bene, ma per decine di miliardi di npl in carico al sistema bancario non si può: minerebbe la solidità del sistema bancario.

Come fare per alzare quella maledetta percentuale?

Una ragionevole proposta è instaurare un mercato secondario npl in modo da mettere in sana competizione i player di settore (che sono pochi ed evidentemente di grandi dimensioni). Ma, si sa, la competizione di mercato va bene solo per i banchi di frutta e pesce, sul big business non piace.

Una ulteriore via alternativa è cedere gli npl a un operatore in qualche modo partecipato dallo stato.

Sì è vero che se il prezzo-percentuale di cessione è troppo alto si configura un aiuto di stato, ma dai vediamo un poco, in fin dei conti quella percentuale è frutto di chissà quali proiezioni fatte su un modello di calcolo che tiene conto di tante variabili. Tradotto: i numeri te li giri come ti pare, c’è sempre ampia possibilità di giustificazione.

Le banche hanno oggi un sistema per cedere questi crediti deteriorati allo stato mediante Amco entità controllata dal ministero economia e finanze:

www.amco.it/


Bad bank europea e remissione del debito

Aprile 28, 2020 - Tempo di lettura: ~1 minuto

Per ora sono chiacchiere, ma già parlarne è qualcosa, piano piano ci si arriva.

Bad bank a livello europeo (altro che l'italiana AMCO).

Remissione di debiti da parte della BCE.

Cifre stratosferiche a centinaia di miliardi.

https://quifinanza.it/soldi/rivoluzione-bce-spunta-idea-bad-bank-e-cancellazione-debito/373667